domenica 13 marzo 2016

COME ESSERE ASSUNTI IN 1 MINUTO

Oggi voglio parlarti di lavoro e nello specifico del colloquio di lavoro.

Pensi che leggere questo post sia una perdita di tempo perché trovare lavoro è una "mission impossible"? 
Sei scoraggiata, stufa di sentirti dire"le faremo sapere"? Allora fermati! 
Questo è il post che ti aiuterà.
Ecco tutto ciò che puoi fare ora per riuscire ad afferrare il lavoro dei tuoi sogni.

Comincio subito col dirti che ciò che conta nei primi secondi di un colloquio di lavoro non riguarda la tua formazione ma, la tua personalità!

Colui che deve decidere se assumerti o meno, conosce già tutto sulla tua carriera scolastica e lavorativa (ha ricevuto e studiato a fondo il tuo Cv) ma,non conosce niente di te come individuo.
Le ottime caratteristiche del tuo cv, devono essere supportate dalla tua personalità, altrimenti rimangono titoli senz'anima
Solo tu sarai in grado di darle vita!

Ricordati che tanti possono avere
- i tuoi stessi titoli
- i tuoi stessi voti
- le tue stesse esperienze 

Ma pochi potranno competere con le TUE caratteristiche personali.
Tu sei unica e come tale devi imparare a valorizzarti.
Vediamo insieme cosa fare:

1) Il linguaggio del corpo
Tutto ciò che esprimi con le parole va accompagnato da gesti adeguati.

Appena entri nella stanza, dove verrà fatto il colloquio, presentati mostrando subito un atteggiamento entusiasta: sorridi, stringi la mano, guarda negli occhi il tuo interlocutore.

Prima di accomodarti, aspetta che ti venga detto di farlo e quando sei seduta, non cadere in quegli atteggiamenti che mostrano chiusura: non accavallare le gambe e non incrociare le braccia, non piegarti su te stessa ma cerca di stare il più dritta possibile.

Manifestazioni di nervosismo come mangiarsi le unghie, toccarsi ripetutamente i capelli e il naso, gesticolare eccessivamente, vengono immediatamente notati e possono fare la differenza.

Quando ti siedi fai in modo di non poggiare nulla sulle gambe:
borse e 24 ore devono stare al tuo fianco, magari al lato della sedia.
Gli oggetti posati sulle gambe, sono come una barriera per chi ti sta difronte.
Il tuo obiettivo invece è tutt'altro: 
creare un feeling con il tuo interlocutore.

Stabilire da subito un'atmosfera rilassata ti farà sentire a tuo agio e ti permetterà di essere veramente te stessa, guadagnando così molti punti agli occhi del recruiter.

Se ti incuriosisce il linguaggio del corpo e vuoi saperne di più clicca QUI

 2)Il tono di voce 
La voce è uno degli strumenti più importanti che hai e se vuoi utilizzarla in modo efficace, devi imparare a controllarla

Se ci fai caso, in moltissime occasioni ti sarà capitato di sentirti coinvolta dal modo di parlare del tuo interlocutore.
Questo avrà influito sul vostro rapporto, che si trattasse di un rapporto personale o professionale.

Mettiti nei panni del selezionatore, che deve decidere se assumerti oppure no. Quale sarà una delle cose che lo coinvolgeranno immediatamente?
Si, sarà proprio il tono della tua voce.

Durante le occasioni di grande stress rischi di parlare a bassa voce oppure al contrario con voce troppo alta, tradendo così il tuo stato d'animo.
Il tono migliore che ti aiuterà a dare un'ottima impressione è quello medio.

Come fare per averlo?
Ti consiglio di dedicare qualche ora ad esercitare il tuo tono di voce, registrati mentre fai una breve presentazione e riascoltati più volte, ti sarà molto utile, per capire dove devi intervenire e cosa devi correggere.

Vuoi approfondire tutti i segreti per migliorare il tono di voce? clicca QUI

                3) Abbigliamento e accessori
Attraverso il modo di vestire, trasmetti i tuoi valori e vieni identificata immediatamente.

Il giudizio su di te, si formerà nei primi secondi.
L'abito fa il monaco e non ci sarà una seconda occasione per fare una buona prima impressione!
Cosa non devi indossare per un colloquio di lavoro:
- Gonne corte
- Shorts
- Jeans strappati o schiariti
- Canottiere (neanche se ci sono 40 gradi)
- T-shirt con profonde scollature
- Camicie non perfettamente stirate
- Tacchi vertiginosi 
- Scarpe da tennis

Evita anche:
-colori sgargianti
-Accessori troppo grandi e/o rumorosi (come i bracciali che tintinnano) 

Questo perché non vogliamo rimanere impresse per quello che indossiamo ma, per ciò che diciamo. 

Il look dipende dalla tipologia di azienda per la quale vuoi lavorare, e in linea di massima, è sempre meglio apparire formali che eccessivamente sportivi. 
Un abbigliamento troppo casual può farti sembrare poco rispettosa agli occhi di chi ti vede per la prima volta.
Attraverso il tuo look, mostri rispetto nei confronti dell'azienda che ti sta selezionando.

Ti propongo alcuni outfit dai quali puoi prendere ispirazione:


 

Un bel pantalone dalla linea dritta, nero, blu o grigio, abbinato a una camicia di colore chiaro e una giacca possono essere un'ottima soluzione.
Ci sono vari tipi di giacche e se preferite un outfit più glamour, potete sceglierne una dal taglio corto o con un tessuto diverso da solito, sempre senza esagerare. 

Se vuoi seguire un corso per creare il tuo look, ti consiglio l'Accademia di Carla Gozzi "Carla's Academy" dove il 10 Aprile 2016, si svolgerà il corso "Dress for success" per avere tutte le info clicca QUI .

Cosa manca per completare un outfit di successo?
4) Il Make up

Evita 
rossetti dai colori accesi
blush troppo rosati 
tutto ciò che potrebbe appesantire i tuoi tratti.
 Utilizza
- Fondotinta e Correttore
- Blush chiaro
- Mascara 
- Rossetto nude o lipbalm 

Clicca QUI per vedere il video tutorial di ClioMakeUp che ti aiuterà a realizzare un trucco semplice ma d'effetto.

Se hai letto il mio post sin qui, ti starai chiedendo: bastano queste poche regole per far si che qualcuno decida di assumermi?
Si. Io credo fermamente che possano fare la differenza.

Raccontami le tue esperienze nei commenti, saranno molto utili a chi deve affrontare un colloquio di lavoro!


BONUS! 4 Libri consigliati per te









             Photo Credit ChiaraLike© 2016 
Tutti i diritti riservati, il materiale presente su questo blog può essere utilizzato citando chiaramente la fonte (titolo blog e link).
Per Info e Contatti chiarapinna4@gmail.com

venerdì 11 marzo 2016

Nuovo LOGO Nuovi PROGETTI

Il cambiamento è il processo col quale il futuro invade le nostre vite.
_Alvin Toffler_

Chiaralike.blogspot.it nasce nel 2012 come il mio spazio creativo, dedicato alla bellezza e alle nail art.
Con il passare del tempo, il mood del blog é cambiato e pur mantenendo sempre un animo femminile, oggi vira verso il counseling e la crescita personale.
Cambiare è sempre molto difficile, significa abbandonare la propria zona di confort quel luogo che ci fa sentire sicuri, protetti e nel quale sappiamo cosa aspettarci.
Spesso per paura di sbagliare, si rimane attaccati alle vecchie sicurezze ma, il cambiamento è necessario: per crescere come individui, per arricchire la propria vita e quella degli altri.
Cambiare significa seguire ciò che siamo veramente.

Cosa pensi dei cambiamenti? Ti trovi o ti sei trovata a dover uscire dalla tua zona di confort e a dover prendere delle decisioni che hanno cambiato la tua vita?
Lascia un tuo commento qui sotto, la tua esperienza è molto importante.

Ti aspetto su queste pagine per proseguire il viaggio insieme!



                           Photo Credit ChiaraLike© 2016 
Tutti i diritti riservati, il materiale presente su questo blog può essere utilizzato citando chiaramente la fonte (titolo blog e link).
Per Info e Contatti chiarapinna4@gmail.com




lunedì 29 febbraio 2016

COSA IMPARARE Da Leonardo DiCaprio

       
Appena ho visto la premiazione di Leonardo DiCaprio durante la cerimonia degli Oscar, ho pensato a quanti di noi sognano di raggiungere un grande obiettivo nella vita e, non riuscendoci subito, si scoraggiano e abbandonano la propria passione.
Vi starete chiedendo: che cosa ha permesso al poliedrico Leo, di rimanere sempre sulla cresta dell'onda? e sopratutto dove ha trovato la motivazione per proseguire nella sua carriera non scoraggiandosi mai?
Analizziamo le caratteristiche che lo hanno aiutato.

-Una famiglia solida- 
e aggiungerei presente; con una madre/manager che lo accompagnava sul set da quando aveva 3 anni (DiCaprio iniziò la sua carriera nel 1993 con la serie televisiva Genitori in blue jeans).
La presenza costante della famiglia, gli ha permesso di mantenere i piedi per terra e di superare anche i momenti di insicurezza, quasi fisiologici quando si deve affrontare un mondo complesso com'è quello dello spettacolo.
Avere delle persone che ci supportano e credono in noi è fondamentale per non farci perdere di vista l'obiettivo.

-Non sentirsi un Sex Symbol-
DiCaprio è stato sempre considerato un sex symbol ma lui non si è mai sentito tale anzi, ha cercato di discostarsi da questa immagine patinata del bello e dannato, girando molti film che mettevano in luce il suo talento e le sue potenzialità.
Molto spesso l'immagine che gli altri hanno di noi, non corrisponde a ciò che siamo veramente e dobbiamo dimostrare la nostra vera personalità per non rimanere "ingabbiati" in un personaggio.

-Avere delle forti passioni-
"The Revenant" il film che ha permesso a DiCaprio di conquistare l'Oscar, racconta il rapporto dell'uomo con il mondo naturale. Ed è proprio la natura una delle sue più grandi passioni.
Tanto che è stata protagonista del suo discorso durante la cerimonia del 28 febbraio, nella quale ha sottolineato che "Il mondo nel 2015 è passato attraverso l'anno più caldo della storia. La nostra produzione si è dovuta spostare alla punta meridionale di questo pianeta, solo per trovare la neve.Il cambiamento climatico è reale.Sta accadendo in questo momento, è la minaccia più grave per tutta la nostra specie".
L'altra grande passione di Leonardo DiCaprio sono gli animali, per i quali ha creato una fondazione con l'obiettivo di proteggere le specie a rischio di estinzione.
Avere una passione è fondamentale per mantenere il proprio equilibrio, per farci ritrovare energia e concentrazione nei momenti bui, nei quali la cosa peggiore che si possa fare è fissarsi solo sul lavoro.
Il lavoro è una fetta importante della nostra vita ma NON è la nostra vita.

-Essere perseverante-
Rimanere nel mondo del cinema Hollywoodiano per tanti anni come il nostro Leo, non è da tutti, molte sono le meteore o coloro che si danno alla bella vita e si perdono.
Invece DiCaprio ha saputo mantenere una linea coerente, nella scelta dei suoi ruoli cinematografici, recitando in molte pellicole che sono rimaste nella nostra memoria come Voglia di ricominciare (1993)The Aviator (2004) ,Titanic (1997) e tante altre.
Per molti anni è stato duramente criticato e sottovalutato come attore ma, la sua perseveranza e professionalità gli hanno permesso di costruirsi una solida corazza e di mettere a tacere anche i suoi maggiori detrattori. 

Per concludere questo post non posso che dirvi di essere sempre positivi e sopratutto propositivi! Immaginare il vostro obiettivo realizzato darà al vostro cervello le stesse sensazioni che proverà quando arriverete davvero al traguardo.
Solo questo vi fa capire quanto è potente la vostra volontà.
E voi cosa avete pensato dell'Oscar a Leonardo DiCaprio? Fatemi sapere le vostre impressioni commentando qui sotto!






  Photo Credit www.loudvision.it
Photo Credit ChiaraLike© 2016 Tutti i diritti riservati, il materiale presente su questo blog può essere utilizzato citando chiaramente la fonte (titolo blog e link).
Per Info e Contatti chiarapinna4@gmail.com